Un rebranding sfidante

Tunit è uno straordinario marchio di accessori creato per offrire agli utenti Apple la possibilità di collegare, proteggere e alimentare i propri dispositivi nel modo più efficiente e di design possibile. Ogni accessorio è progettato con un approccio minimalista e una compatibilità perfetta, per un’esperienza d’uso spontanea e senza problemi.

Alla base del successo di Tunit c’è l’impegno costante nel fornire soluzioni innovative che semplificano la vita. Questo sforzo è alla base dei valori lunghi 40 anni della società che possiede Tunit, cioè il Gruppo Med, leader in Italia nella distribuzione di soluzioni tecnologiche Apple, e partner ufficiale dell’azienda della Mela. Dalla recente fusione tra Med e Juice, ora Tunit fa parte del Premium Reseller più grande d’Italia per numero di punti vendita e certificazioni.

Un bel carico di responsabilità.

Oggi Tunit offre prodotti di ogni tipo, dalle protezioni per lo schermo alle custodie, dai caricabatterie ai cavi, tutti finalizzati a garantire la massima praticità e affidabilità per i vostri dispositivi Apple.

La parola “Apple” non è stata ripetuta a caso in questa introduzione. Se normalmente ogni sfida di rebranding è importante, farla con un marchio così intimamente associato al mondo della Mela e che deve sottostare alle sue rigidissime policy di qualità di prodotto e comunicazione, diviene un’impresa davvero eccitante e complessa.

Più Fashion nel Tech

La collaborazione tra Deep Marketing e Tunit è iniziata nella primavera del 2022 ed è stata subito efficiente e dritta al punto. La società marchigiana e il team di “Deep” hanno creato un unico gruppo di lavoro, come un ufficio virtuale esteso. Al tavolo presenti manager, commerciali, art director, esperti di digital marketing e copy. In poche settimane abbiamo riconcepito un nuovo tono di voce per il marchio, rivisto totalmente l’immagine, e si è creata da zero un’agenda editoriale fatta di testi e immagini. Il punto certamente più difficile e interessante è stato combinare la funzionalità degli accessori di Tunit con un linguaggio visivo fresco e estremamente creativo, in grado di uscire dai canoni visti milioni di volte della comunicazione “tech”.

Con la sessione di shooting fotografico abbiamo concretizzato la nostra visione per la nuova immagine TunitM ecco alcuni scatti: 

Stay upstream!

Come si può facilmente notare, la lunga esperienza del team di Deep Marketing nel settore della moda ha portato a un risultato di alta qualità e totalmente innovativo per il segmento degli accessori tecnologici. Mettiamo un forte impegno nel collaborare con clienti di diversi mercati e ci rifiutiamo di limitarci a un particolare segmento. La nostra dedizione a questo approccio controcorrente è stata validata più volte.

Semplicemente funziona. It just works, come direbbe Apple.

La nostra missione è portare una miscela unica di creatività e intuizione in tutti i progetti che intraprendiamo, permettendoci di creare risultati coerenti con le regole del buon marketing ma di grande impatto.

Ovviamente un lavoro di rebranding non si ferma alla grafica, ma include l’intera strategia di marca. Che qui possiamo condensare nel nuovo pay-off di Tunit e la sua mission:

Nuovo pay-off di Tunit e dichiarazione d’intenti

Il risultato finale per Tunit è un’identità di marca carismatica e che racchiude perfettamente la filosofia e i loro valori del brand, oltre a risuonare con i suoi clienti. Anche se questo tipo di revisione completa del marchio può intimorire molte aziende, per noi è solo un altro giorno di lavoro!

Tunit - Cover iPad
Tunit – Cover iPad

Marketing operativo

Ovviamente non capita quasi mai che un progetto di rebranding si esaurisca con il… rebranding. Dopo aver definito la nuova branding strategy di contenuto e immagine e aver creato tutti i materiali di campagne e per i primi mesi del nuovo corso, ci siamo concentrati su sito web, campagne digitali digital PR. Con un occhio al SEO e al corporate blog.

Dai dettagli tipografici ai moduli visivi si nota la mission di design e semplicità di Tunit, combinata al rebranding che strizza l’occhio al fashion, organizzato da Deep Marketing. Nessun elemento è lasciato al caso. Dagli angoli tondeggianti in stile Apple, all’uso dei colori pastello, dei watermark e degli elementi di UI, il sito combina l’anima di “prodotto” con quella di strumento di brand.