In 50 anni di attività e tre generazioni, il mobilificio Dossi ha servito centinaia di clienti in Veneto, Trentino, Lombardia e Emilia con una qualità artigianale riconosciuta, e un raro approccio da designer.

Andando contro la ritrosia per il marketing tipica di molte famiglie di artigiani, il presidente Emanuele Dossi ha deciso di affidarsi a Deep Marketing per testare una strategia di aumento rapido dei clienti. Emanuele è prima di tutto un architetto e un manager, la sua formazione e la sua visione a lungo termine decisamente lo differenziano dalla quasi totalità dei suoi concorrenti.

Qualità dei materiali e del design. Dossi Arredamenti si differenzia naturalmente dalla maggioranza dei competitor.

La nostra collaborazione si è focalizzata quindi sul portare nuovi preventivi e clienti in un periodo dell'anno storicamente debole, al fine di massimizzare la linea di produzione e le risorse. Molte PMI hanno bisogno di un aiuto in questo senso: il mercato è fin troppo flessibile nella domanda, ma la produzione per sua stessa natura no. Il (buon) marketing può aiutare a superare queste curve periodiche di inefficienza.

Il mercato è fin troppo flessibile nella domanda, ma la produzione per sua stessa natura no.

Con una strategia lampo è una operazione di lead generation sofisticata e basata su tecniche di Growth Hacking siamo riusciti in due soli mesi a raddoppiare (rispetto allo storico) i preventivi e le chiusure di contratti. E c'è di più. Confartigianato ha riconosciuto al mobilificio Dossi grande visibilità in seguito alla presentazione di questo case study di successo.

Convinto da questo caso di successo, il mobilificio Dossi ha voluto fare un passo in più, inserendo in pianta stabile nell'organico un ufficio marketing. Notevole.