top of page
Image by NASA

Approfondimenti Deep Marketing.

Endorsement Marketing in 7 mosse: la Guida Definitiva

Affrontiamo un concetto chiave nel marketing moderno: l'endorsement. Si tratta di una tecnica potente ma spesso fraintesa, che può fare una grande differenza per la vostra attività se applicata nel modo giusto.

Tradotto nel modo più semplice possibile, un endorsement è una dichiarazione positiva su un prodotto, servizio o brand da parte di una figura pubblica, un'autorità del settore o un influencer. Queste "approvazioni" pubbliche possono aumentare la credibilità e l'autorevolezza di un marchio agli occhi dei consumatori.

1 / Perché gli endorsement funzionano

Gli endorsement funzionano per un semplice motivo: noi esseri umani siamo fortemente influenzati dalle opinioni e dalle esperienze degli altri. Quando qualcuno di cui ci fidiamo raccomanda qualcosa, siamo più propensi a provarla noi stessi.

Nel marketing e nelle vendite questo si traduce in un aumento della considerazione e della conversione. Se vedo che un esperto del settore o una celebrità che ammiro promuove un certo prodotto, sarò più propenso a comprarlo. I migliori endorsement provengono sempre da persone di cui ci fidiamo, si tratti di amici vicini o conoscenti reali o o virtuali. Vediamo meglio le tipologie.

Persona di fiducia
La migliore persuasione è ad opera delle persone affidabili e a noi vicine, virtualmente o meno

2 / Quali sono i tipi di Endorsement

Esistono vari modi per ottenere endorsement per la propria attività:

  1. Testimonial e celebrità: personaggi famosi che promuovono un brand in uno spot pubblicitario o in un post sui social media o in TV.

  2. Influencer marketing: collaborazioni con influencer di specifici segmenti di mercato che parlano del tuo brand ai loro follower.

  3. Recensioni di esperti: articoli, video o podcast in cui autorità del tuo settore consigliano i tuoi prodotti. Molto efficace soprattutto nell'ambito B2B.

  4. Referenze di clienti: testimonianze positive da parte di clienti soddisfatti, magari raccolte in video o casi studio.

Ogni endorsement ha un diverso grado di credibilità e autorità agli occhi del pubblico. Sta a voi capire quale tipo funziona meglio per il vostro brand e settore. Un'agenzia di marketing o un esperto di PR possono certamente consigliarvi nel migliore dei modi per ottimizzare il budget e evitare errori clamorosi e rischi di autogoal.

3 / Come sfruttare gli endorsement nel marketing

Ora che abbiamo chiarito cos'è l'endorsement e perché è efficace, vediamo come puoi utilizzarlo concretamente per la tua attività. In questo caso specifico vedremo come costruire una strategia di endorsement tramite celebrità e influencer, passo passo.

A) Identifica gli influencer e autorità del tuo settore

Il primo passo è capire chi sono le figure chiave che il tuo pubblico ascolta e segue quando deve prendere una decisione d'acquisto. Potrebbero essere blogger, youtuber, esperti di settore o associazioni professionali.

Fai una ricerca approfondita per scoprire i nomi e i canali dove questi influencer sono più attivi.

Più sei per primo appassionato e fruitore di materiale mediatico sul tuo mercato, più ti sarà facile conoscere i personaggi più in vista. Attenzione a non fare l'errore catastrofico del marketing: attribuire ai tuoi stessi clienti le tue opinioni e preferenze personali. Cerca sempre di estraniarti e non dimenticare di chiedere alla tua rete di contatti qualche riferimento.

B) Entra in contatto e proponi una collaborazione

Una volta identificati gli influencer target, è il momento di contattarli. Spiega loro chi sei e perché apprezzi il loro lavoro. Quindi, proponi una partnership: ad esempio puoi offrire loro dei prodotti in cambio di una recensione sincera. Non è detto sia per forza necessario pagarli, specie se sei un brand rispettato.

Assicurati di personalizzare ogni proposta in base ai contenuti e allo stile di ciascun influencer.

C) Fornisci prodotti, accesso e risorse

Se un influencer accetta di collaborare, sii pronto a fornirgli tutto ciò di cui ha bisogno per creare contenuti di qualità sul tuo brand. Non tirarti indietro. Non essere troppo morigerato nella condivisione. Non aver paura. Ricorda che il personaggio diventerà tuo partner.

Per favore, onde evitare figuracce: lascia stare gli NDA! Fanno molto startupper alle prime armi. Vanno usati solo per cose molto più serie.

Dagli accesso a prodotti, servizi ed eventi in anteprima. Offri loro dati, storie, immagini e altre risorse per aiutarli a creare un contenuto accurato e coinvolgente.

Più li aiuterai, migliori saranno i risultati!

D) Condividi e promuovi i contenuti

Quando gli influencer o la celebrità pubblicheranno i loro contenuti con endorsement del tuo brand, condividili su tutti i tuoi canali social. Incorpora i video sul tuo sito web e i link nelle tue newsletter.

Promuovere questi contenuti è fondamentale per massimizzarne la portata e quindi l'impatto sulla brand awareness e le vendite. Non limitarti a sperare che il pubblico del personaggio sia sufficiente. Usa il tuo stesso pubblico come cassa di risonanza.

E) Misura i risultati

Infine, monitora attentamente le metriche per capire se gli endorsement stanno effettivamente muovendo l'ago.

Traccia visite al sito, lead generati e vendite per vedere se c'è un aumento dopo la pubblicazione dei contenuti. Chiedi agli influencer dati sulla reach e l'engagement. Più dati hai, meglio è. Così potrai capire i trend generali ampi e non cadere nel dare troppo peso a dati spuri o poco statisticamente rilevanti.

Così capirai quali collaborazioni funzionano meglio e come ottimizzarle per il futuro.

Influencer con il trucco
Influencer e Celebrity hanno bisogno dei brand come noi di loro

4 / Esempi di successo nell'endorsement

Gli endorsement da parte di influencer, celebrità ed esperti possono avere un impatto significativo sull'atteggiamento dei consumatori, sulla memorizzazione dei messaggi e sulla risposta comportamentale. Secondo molte evidenze scientifiche gli endorser altamente credibili tendono ad essere più efficaci rispetto a quelli meno credibili, benché più famosi. L'efficacia dell'endorsement da parte degli influencer sui social media tende ad essere maggiore rispetto a quella delle celebrità tradizionali, poiché l'esperienza degli influencer aumenta la loro credibilità percepita.

  1. Justin Bieber per Calvin Klein: Anche se non è uno stilista, la sua popolarità ha contribuito a promuovere l'intimo Calvin Klein grazie al suo vasto seguito di fan.

  2. Selena Gomez per Adidas Neo: Similmente a Bieber, Selena Gomez non è una designer di moda, ma il suo endorsement ha aiutato a promuovere il marchio Adidas Neo grazie alla sua immagine e popolarità.

  3. Huda Kattan per Wishful skincare: la beauty influencer Huda Kattan ha lanciato il suo brand di skincare Wishful nel 2020. Grazie alla sua expertise nel settore beauty e al suo seguito di oltre 47 milioni di follower su Instagram, il lancio è stato un successo con prodotti sold-out in poche ore.

  4. MrBeast per Honey: il famoso YouTuber MrBeast, con oltre 105 milioni di iscritti, ha collaborato con Honey (app di cashback e sconti) in una serie di video sponsorizzati che hanno portato oltre 200 mila download dell'app in un solo giorno.

  5. Ninja per Adidas: il gamer Ninja ha collaborato con Adidas per il lancio delle scarpe da ginnastica Ninja ZX 8000. Grazie al suo seguito di gamer e alla credibilità come esperto di gaming, le scarpe sono andate sold-out in pochi minuti.

  6. Benedetta Rossi per Bosch: la food influencer e star di "Fatto in casa da Benedetta" ha collaborato con Bosch promuovendo i loro elettrodomestici da cucina. Data la sua expertise nel settore food, l'endorsement di Benedetta è stato molto efficace.

  7. GialloZafferano per Parmigiano Reggiano: il sito di ricette ha promosso il Parmigiano Reggiano in numerosi contenuti editoriali e video ricette. L'associazione con un brand di food così autorevole ha giovato al formaggio DOP.

  8. Khaby Lame per Vodafone: il tiktoker da oltre 150 milioni di follower è stato scelto come brand ambassador internazionale di Vodafone. La sua popolarità globale su TikTok ha portato grande visibilità al brand.

Notiamo quanto l'endorsement possa essere anche sui generis:

  1. Dollar Shave Club: Campagna video virale con un budget di marketing di soli $4.500 che ha portato questa startup di rasoi da uomo al successo. Il video umoristico del co-fondatore Michael Dubin è diventato virale, attirando molta attenzione sul marchio. In questo caso quindi la "celebrity" è lo stesso CEO.

  2. GoPro: Ha utilizzato contenuti generati dagli utenti per promuovere le sue fotocamere sportive indossabili. Condividendo video spettacolari girati con GoPro, gli utenti hanno efficacemente pubblicizzato il marchio. Notiamo quindi una strategia basata sull'endorsement di una pletora di attori, in larga parte clienti soddisfatti con molto seguito e grandi capacità creative.

5 / Differenze tra Influencer e Celebrità

Notiamo spesso una certa confusione tra i due termini e le diverse tipologie di endorsement. Proviamo a chiarire bene le differenze tra influencer e celebrità:

Esperti vs. Popolarità: Gli influencer intesi come Content Creator sono spesso esperti nel loro campo e questo li rende particolarmente efficaci nell'influenzare il comportamento di acquisto dei loro follower. Le celebrità, d'altra parte, possono non essere esperte nei prodotti che promuovono, ma hanno un appello di massa che può essere sfruttato per raggiungere un vasto pubblico.

Engagement: Gli influencer hanno la capacità di avviare conversazioni con i loro follower e di mantenere un certo livello di interazione, il che può mantenere il pubblico impegnato e parlare del prodotto promosso.

Creazione di Contenuti: Nell'endorsement da parte di celebrità, il marchio o l'agenzia di marketing sviluppa l'idea e la storia per promuovere il prodotto, mentre la celebrità svolge il suo ruolo. Gli influencer, invece, spesso creano contenuti originali che risuonano meglio con il loro pubblico.

Celebrità su red carpet
Influencer e VIP (celebrità) non sono le stesse persone, e hanno obiettivi diversi per un marketer

6 / Quali errori evitare nell'Endorsement se sei una PMI

Ci sono diversi errori comuni che le piccole e medie imprese dovrebbero evitare nelle campagne di endorsement. Spesso li vediamo snocciolarsi davanti ai nostri occhi nel mercato, spesso sono errori classici di marketing:

  • Non comprendere le esigenze del cliente: prima di avviare una campagna di endorsement, è fondamentale comprendere cosa vuole il cliente non solo come mercato di riferimento, ma anche come individuo. Ogni cliente ha esigenze diverse, quindi è importante fare ricerche prima di avvicinarsi a loro.

  • Non avere una chiara strategia di marketing: in senso lato senza una strategia di marketing chiara, le campagne di endorsement possono risultare inefficaci. È importante creare un piano di marketing basato sulla ricerca di mercato, sul feedback dei clienti e sull'analisi della concorrenza.

  • Ignorare la presenza online: in un mondo sempre più digitale, ignorare la presenza online può essere un grave errore. Le campagne di endorsement dovrebbero includere una forte presenza online per raggiungere un pubblico più ampio.

  • Non ascoltare i feedback dei clienti: i commenti e le opinioni dei clienti possono fornire preziose informazioni che possono aiutare a migliorare i prodotti o i servizi, i messaggi di marketing e l'esperienza del cliente. Ignorare questi feedback può portare a campagne di endorsement inefficaci.

  • Impostazione di obiettivi irrealistici: è importante avere obiettivi realistici che possono essere implementati in modo tempestivo. Gli obiettivi irrealistici, eccessivi, frutto di ego e teorie ridicole sul marketing possono portare a delusioni e a campagne di endorsement inefficaci. Soprattutto a una grandissima spesa inutile.

  • Ricerca debole del pubblico di destinazione: senza una comprensione chiara del pubblico di destinazione, le campagne di endorsement possono non raggiungere le persone giuste. È importante dedicare del tempo a conoscere il pubblico di destinazione e le sue principali demografie, così da individuare la celebrità o l'influencer migliore.

7 / Conclusioni

Sfruttare endorsement con celebrità e influencer è una strategia di marketing collaudata ed efficace, ma richiede un approccio professionale. Dedicando tempo a identificare i partner giusti, fornendo loro risorse di valore e promuovendo al meglio i contenuti, potrete massimizzare credibilità e vendite per il vostro brand.

Spero che questo articolo vi abbia dato spunti utili su come iniziare con l'influencer marketing. Se avete domande o volete consigli per la vostra strategia, contattate gratuitamente Deep Marketing! Saremo felici di discutere con voi di fantastiche operazioni di marketing.

bottom of page