top of page
Image by NASA

Approfondimenti Deep Marketing.

Diventa un esperto di ChatGPT e Prompt senza spendere in Corsi e Guru

L'intelligenza artificiale (AI) sta trasformando il modo in cui le aziende operano in tutti i settori, compreso il marketing. Nuovi ed entusiasmanti sistemi di IA come ChatGPT e GPT-4 di OpenAI offrono a imprenditori e marketer nuovi modi per creare contenuti, analizzare dati e persino comunicare con i clienti. Tuttavia, questi strumenti presentano anche dei limiti e un potenziale uso improprio se non vengono compresi correttamente.

In questo articolo vedremo tutte le funzionalità realistiche di ChatGPT per il marketing, come sfruttarle in modo intelligente e senza cadere negli errori di chi è alle prime armi. Il tutto senza farvi spendere un euro in corsi di formatori e guru che fino a due anni fa nemmeno conoscevano la parola "AI".

Cos'è OpenAI e come funziona ChatGPT?

OpenAI è una società di ricerca sull'intelligenza artificiale con sede a San Francisco, fondata nel 2015 con la missione di garantire che i sistemi di IA siano sicuri e portino benefici a tutta l'umanità. I suoi ricercatori si concentrano sullo sviluppo di algoritmi avanzati di IA in grado di comprendere e generare pattern frasali in linea con i linguaggio umano, e elementi multimediali innovativi.

Alla fine del 2022, OpenAI ha presentato ChatGPT, un sistema di IA conversazionale alimentato dal loro modello di linguaggio naturale GPT-3.5. ChatGPT è in grado di comprendere le domande poste e di rispondere con risposte simili a quelle umane su quasi tutti gli argomenti immaginabili. La chiave delle capacità di ChatGPT risiede nel suo modello di base GPT-3.5, addestrato su vasti dataset di testi online per riconoscere i modelli di linguaggio nelle principali lingue. Analizzando questi schemi, ChatGPT è in grado di interpretare l'intento che si cela dietro le domande scritte e di formulare una risposta che appaia intelligente. Nel corso del tempo, man mano che un numero sempre maggiore di persone utilizza e interagisce con ChatGPT, OpenAI raccoglie feedback per migliorare continuamente le prestazioni dell'intelligenza artificiale. Ciò significa che ChatGPT è in continua evoluzione per diventare sempre più intelligente e capace.

Con l'avvento del motore GPT-4, ChatGPT è ulteriormente migliorato, e ben presto sarà un sistema multimodale capace di gestire allo stesso tempo e senza frizioni testi, audio, immagini e video.

Come gli imprenditori possono applicare ChatGPT: 5 casi d'uso

Sebbene sia ben lontano dall'eguagliare il vero intelletto umano, ChatGPT offre alcune interessanti applicazioni per chi si cimenta nel marketing, tra queste:

  1. Creazione di contenuti. ChatGPT è un abile assistente per la scrittura di contenuti. È in grado di generare in pochi secondi post di blog, didascalie per i social media, e-mail, testi pubblicitari, FAQ e altro ancora, sulla base di alcune richieste. In questo modo si ottiene un quadro di riferimento da modificare poi in un testo di marketing raffinato.

  2. Analisi della concorrenza. Inserite delle query su mercato e competitor per ottenere informazioni sui vostri principali trend, elementi dell'offerta, e dei vostri concorrenti più importanti: il loro posizionamento, la loro messaggistica, le loro offerte di prodotti, le loro recenti novità, ecc. Così da ottenere informazioni rapide per posizionarsi contro di loro.

  3. Customer Understanding. Fare analizzare a ChatGPT i dati dei clienti o le conversazioni di vendita passate e riassumere le tendenze chiave sulle esigenze, le obiezioni e le preferenze degli acquirenti. Non sostituisce ovviamente una ricerca di mercato e software dedicati, ma è certamente un grande aiuto a bassissimo budget.

  4. Ad Targeting. Inserite ChatGPT nei profili dei vostri clienti target e fate in modo che suggerisca parametri di targeting degli annunci pertinenti e raccomandazioni creative. Molto utile per i piccoli brand e chi ancora non si può permettere un'agenzia dedicata.

  5. Conversazioni Chatbot. Integrate ChatGPT nelle interfacce chatbot per consentire conversazioni con i clienti dal sapore più naturale che si adattino alle specifiche richieste.

Questi esempi sfiorano solo la superficie delle possibilità. I marketer e imprenditori creativi stanno trovando sempre più applicazioni da esplorare.

Prompt di esempio per ChatGPT nel marketing

Analisi di mercato

Dopo esserti abbonato a ChatGPT Plus, inserisci un prompt su questo stile:

  • "Analizza le dimensioni del mercato, le tendenze di crescita, i dati demografici dei clienti, i comportamenti di acquisto e il panorama competitivo per [settore/prodotto] in [località]. Includere dati quantitativi e citare le fonti".

  • "Quali sono le tendenze emergenti dei consumatori che un'azienda di [settore] dovrebbe conoscere quando sviluppa nuovi prodotti e campagne di marketing? Fornisci alcuni esempi specifici".

  • "Fornisci una panoramica del profilo psicografico dei clienti tipici interessati a [prodotto/servizio], compresi i loro valori, atteggiamenti, interessi e stili di vita. Quali sono i messaggi di marketing che hanno maggiore risonanza su questo target?".

Comprendere i clienti

  • "Descrivi 3-5 tipologie di clienti per [tipo di azienda], includendo dettagli sui loro dati demografici, obiettivi, frustrazioni e formati di contenuto preferiti. Quindi, suggerisci il modo migliore per raggiungere ogni persona".

  • "Per un'azienda [settore] che si rivolge a clienti [demografici], quali sono le domande e le obiezioni più comuni che sorgono durante il processo di vendita? Forniscimi risposte esemplificative per ciascuna di esse".

  • "Crea un elenco di 10 domande che potremmo porre nelle interviste o nei sondaggi ai clienti per comprendere meglio i punti dolenti e migliorare il nostro [prodotto/servizio]".

Creazione di contenuto

  • "Scrivi una bozza per un post di 300 parole per un blog. Deve introdurre il nostro prodotto e ne deve evidenziare i vantaggi principali per [target demografico]. Il prodotto è [inserire descrizione accurata]".

  • "Si prega di creare 5 post sui social media, adatti a diverse piattaforme, che potremmo utilizzare per promuovere la nostra imminente [vendita/lancio del prodotto] a [pubblico target]".

  • "Creare 3 idee di contenuti per newsletter via e-mail per coinvolgere i nostri clienti esistenti, includendo un oggetto accattivante e brevi descrizioni di ogni idea".

Questi prompt sono solo esempi, ma li riteniamo molto utili, nella loro semplicità, per farvi comprendere esattamente la direzione da prendere.

GPT-4: Perché è così potente

Nel marzo del 2023 OpenAI ha presentato la successiva iterazione del suo modello di base, GPT-4, che consente di potenziare le funzionalità del servizio ChatGPT Plus, basato su abbonamento. Tra queste:

  • Ragionamento e precisione - GPT-4 è in grado di affrontare con maggiore precisione problemi logici, istruzioni e multi-fase più complessi. Le sue risposte reggono meglio all'esame rispetto all'ancora impressionante GPT-3.5 di ChatGPT gratuito.

  • Creatività e personalizzazione - GPT-4 mostra un maggiore discernimento per scrivere con stili distinti e adeguati al contesto. Mostra anche una maggiore immaginazione per arricchire i suoi suggerimenti.

  • Sicurezza e controllo - Un ampio feedback umano e tecniche di formazione specializzate hanno migliorato l'affidabilità del GPT-4 nel fornire risposte utili, innocue e oneste. Gestisce meglio le informazioni errate e rifiuta le richieste inappropriate. Questo non deve comunque illudervi: per loro stessa natura le reti generative basati su "large language model" come GPT-4 non possono essere particolarmente accurate visto che le frasi sono create con modalità statistiche e non matematiche o derivative.

GPT-4 rappresenta un sostanziale passo avanti nella conversabilità dell'IA.

ChatGPT Plus
Il mondo si è fermato quando OpenAI ha presentato GPT-4 per ChatGPT Plus

Errori comuni da evitare nell'uso di ChatGPT

Come per l'adozione di qualsiasi nuova tecnologia, l'eccessiva eccitazione può portare i nuovi utenti di ChatGPT a commettere alcuni errori evitabili. Vediamo quelli più diffusi, e in larga parte incentivati dalla shining object syndrome:

  1. Aspettarsi la perfezione. È utile ricordare che ChatGPT rimane un sistema artificiale, impressionante ma con dei limiti rispetto all'intelligenza umana. Fissare aspettative perfezionistiche porta solitamente a delusioni.

  2. Abbassare la guardia sull'accuratezza. ChatGPT a volte commette involontariamente errori di fatto o fallacie logiche. È saggio verificare qualsiasi informazione prima della pubblicazione o dell'applicazione aziendale.

  3. Supporre che ChatGPT abbia una consapevolezza. Un limite fondamentale è che ChatGPT dispone solo di dati contestuali al momento del training di GPT-4. Al di là di questa soglia, il sistema non è in grado di fornire informazioni in tempo reale, se non attingendo a fonti esterne, ma con tutti i limiti del caso.

  4. Non fornire un contesto sufficiente. ChatGPT funziona meglio quando le domande forniscono un contesto abbondante per interpretare correttamente l'intento. Trattendosi di intelligenza statistica, fornisce il meglio quando c'è numerosità di informazioni, dati e contesto.

Evitare questi errori comuni consente ai team di marketing e alle imprese di massimizzare il valore, pur comprendendo i vincoli intrinseci legati all'accuratezza e alla tecnologia.

Le principali critiche e come affrontarle

Il rapido entusiasmo per ChatGPT ha portato all'esame degli scettici e dei sostenitori. Gli sviluppatori e gli esperti di marketing hanno condensato alcune critiche principali. Riteniamo siano interessanti per tutti prima di gettarsi a capofitto nell'AI di massa:

  1. Rischio di plagio. Poiché ChatGPT formula le risposte attraverso la corrispondenza dei dati di addestramento, in alcuni casi può replicare in modo eccessivo passaggi protetti da copyright senza una corretta attribuzione. I marketer devono controllare e modificare la sua scrittura per assicurarne la piena originalità. La causa con New York Times nasce esattamente da questo problema.

  2. Qualità e rilevanza disomogenee. ChatGPT a volte abbaglia, ma in altre occasioni manca il bersaglio, un limite del suo approccio di pattern-matching. I team più accorti impareranno a identificare i suoi punti di forza e le sue debolezze.

  3. Rischi di pregiudizio. Le ricerche emergenti suggeriscono che ChatGPT può ereditare pregiudizi demografici involontari da dati di training sbilanciati. Internet è fatto di persone, internet è stato usato per addestrare GPT-4, quindi GPT-4 ha gli stessi stereotipi delle persone. Le aziende dovrebbero esaminare i suoi risultati con una mentalità inclusiva.

Apprezzare responsabilmente queste critiche aiuta gli imprenditori a massimizzare i vantaggi dell'IA, minimizzando al contempo i rischi attraverso la supervisione umana dell'implementazione e dei test.

Qual è il futuro del marketing con l'intelligenza artificiale?

ChatGPT e GPT-4 rappresentano esplorazioni innovative, ma ancora in fase di maturazione, del marketing potenziato dall'AI. OpenAI e i concorrenti investiranno immense risorse per rendere l'AI conversazionale sempre più utile, personalizzata e autonoma.

Prevediamo tappe fondamentali nei prossimi anni per l'evoluzione di questa tecnologia:

  • 2024 - Le capacità esistenti diventano più robuste e precise. Le date di interruzione della conoscenza si avvicinano al tempo reale. Integrazione in strumenti di marketing più verticali.

  • 2025-2028 - I modelli di intelligenza artificiale mostrano una comprensione contestuale e una personalizzazione più forti. Identificano e migliorano i propri limiti. L'adozione raggiunge la maggior parte delle aziende. Iniziano le sperimentazioni effettive di robot umanoidi AI-based nelle aziende. Un'esempio è il robot Optimus creato da Tesla.

  • 2029-2033 - I sistemi dimostrano un primo vero ragionamento, non solo una corrispondenza di modelli. Interpretano sfide di mercato complesse e suggeriscono strategie complete che tengono conto delle sfumature. Per i marketer, è il momento di iniziare a sperimentare le basi esistenti oggi, che anticipano il modo in cui l'intelligenza artificiale potrà rimodellare le pratiche nei prossimi anni. Chi costruisce esperienze ora avrà un vantaggio strategico quando questa tecnologia si svilupperà.

  • 2034 - L'utilizzo di robot umanoidi è sempre più diffuso nelle aziende e inizia la diffusione nel mercato consumer.

E l'AGI, cioè l'intelligenza artificiale totale e completa promessa da OpenAI? L'AI forte, sogno di ogni appassionato di fantascienza? Il CEO di Deep Marketing, Francesco Galvani, sviluppa reti neurali dal 2003 ed è sempre stato attivo nello studio e divulgazione dei modelli. A suo avviso l'AGI resterà un sogno, a meno di una rivisitazione da zero degli algoritmi attuali, che non hanno alcuna impronta biologicamente plausibile, non generalizzano oltre una certa soglia, e funzionano molto meglio per specifiche funzionalità.

Raccomandazioni per le imprese che esplorano ChatGPT

Nel valutare se la vostra organizzazione di marketing debba testare ed esplorare attivamente i sistemi di IA alimentati da ChatGPT oggi, vi offriamo tre raccomandazioni conclusive:

  1. Iniziare in piccolo per capire le capacità. Saltare troppo in fretta nell'implementazione a livello aziendale rischia di farvi imparare le lezioni nel modo più difficile. Chiedete a un piccolo team di sperimentare con ChatGPT su casi d'uso limitati per comprendere meglio i punti di forza e le limitazioni prima di procedere a un'implementazione su larga scala.

  2. Stabilite aspettative realistiche sulle capacità attuali: rimanete consapevoli dei vincoli di accuratezza, ricorrenza e profondità di comprensione che temperano l'entusiasmo sfrenato. Riconoscete che state esplorando una tecnologia impressionante ma ancora emergente.

  3. Mantenete l'attenzione prioritaria sull'elemento umano. Non importa quanto l'IA diventi avanzata, il marketing richiede ancora creatività, empatia, etica e giudizio che la tecnologia da sola non può replicare. Lasciate che l'AI amplifichi i punti di forza umani del vostro team piuttosto che cercare di soppiantarli. L'ascesa di sistemi come ChatGPT rende questo un periodo innegabilmente eccitante per i team di marketing pronti a cavalcare l'onda del cambiamento guidato dall'AI. Tuttavia, l'eccitazione deve essere mitigata da aspettative ragionevoli, da test diligenti e dal mantenimento dell'elemento umano al centro delle vostre strategie. Coloro che raggiungono questo equilibrio sono pronti a ottenere un enorme vantaggio in quanto l'IA conversazionale passerà da novità a pilastro essenziale del marketing nei prossimi anni. Ma ricordate: la saggezza per guidare questi strumenti risiede nel vostro team, non nella tecnologia in sé.

Va da sé che, appena il budget lo consente, qualsiasi azienda dovrebbe evitare di "fare da sé", quanto piuttosto affidarsi a esperti e marketer professionisti. Che hanno già visto miriadi di altre realtà e hanno competenze sufficienti per fornirvi molti risultati a fronte di un costo contenuto rispetto all'impegno e rischi bassi.

Conclusione: L'IA offre un complemento di marketing convincente, non una sostituzione

ChatGPT, GPT-4 e altre AI all'avanguardia rappresentano progressi rivoluzionari che diventeranno parte integrante dello stack di marketing per tutti.

Tuttavia, il loro maggiore impatto deriva dal potenziamento dei punti di forza umani del vostro team, non dalla loro sostituzione. La vera saggezza del marketing deriva dalla visione, dalla creatività, dall'empatia e dall'etica, tanto quanto da dati, analisi e automazione. E dalla professionalità e esperienza. Mantenete questo aspetto al centro della vostra organizzazione, indipendentemente dall'evoluzione dell'intelligenza artificiale.

Le organizzazioni più strategiche riconoscono che l'IA offre un'incredibile capacità complementare per amplificare il loro successo. Ma non sostituisce del tutto i pilastri culturali che sostengono le relazioni, la fiducia e lo scopo, ora e in futuro.

Deep Marketing è tra le migliori agenzie full service e full funnel italiane, conosciamo molto bene l'AI e i suoi limiti, e non siamo improvvisati. Contattateci per una chiacchierata senza alcun impegno!

Come vedete, alla fine di questo articolo non avete speso un solo euro! E il 99% dei corsi dei guru non vi avrebbe dato maggiori informazioni rispetto a queste. Anzi, nella nostra esperienza la loro incompetenza li porta a divulgare dati e concetti molto errati o poco generalizzabili.

Comments


bottom of page